1. Anche le situazioni eccezionali hanno bisogno di regole e struttura

È comprensibile che adesso i bambini e i giovani passino più tempo davanti agli schermi. Molti accordi precedenti devono essere adattati alle esigenze attuali. Però anche in situazioni eccezionali, la vita di tutti i giorni può avere una struttura e delle regole, perché queste danno sostegno e sicurezza sia ai bambini che agli adulti.

Ogni famiglia ha le sue regole per l'uso dei media

Sedetevi con calma e concordate insieme (genitori e figli) le regole che volete darvi per questo tempo. Spiegate ai vostri figli che le regole possono essere più flessibili al momento, ma che dopo il periodo di crisi verranno presi accordi diversi. Importante: le disposizioni concordate devono essere rispettate da tutti - bambini e adulti.

Non buttate a mare le “vecchie” regole

Non dimenticatevi quali sono le regole che hanno funzionato bene finora che ha senso mantenere. Niente cellulare a tavola o di notte in camera da letto sono regole da continuare a rispettare vero?

Età diverse richiedono regole diverse

Ha senso stabilire regole diverse a seconda dell'età dei bambini e dei giovani. Inoltre, occorre distinguere tra i momenti in cui i bambini si siedono davanti allo schermo per la scuola e quelli in cui utilizzano i media digitali nel tempo libero. 
In linea di principio, il contenuto che consumano è più importante del tempo che passano davanti ai dispositivi. Qui è importante verificare se questo è adatto all'età e se i bambini possono elaborarlo. Consigli generali per il tempo di utilizzo dei media trovate qui.

Considerate l'importanza dei social media

I social media, le video chat e le piattaforme di gioco online offrono spesso l'unico modo per rimanere in contatto con amici e familiari. Soprattutto gli amici sono molto importanti per i giovani di oggi, per sopportare meglio il momento difficile. Quindi non date un divieto generale sui social media.

Favorire anche dei momenti senza i media

Prevedete di svolgere attività varie. L'esercizio fisico (nei limiti delle possibilità) e tempi senza media sono ragionevoli, anche una sana alimentazione può contribuire. Pianificate attività ricreative comuni: 
  • Stabilite insieme dei tempi per giocare: riscoprire il gioco del “Non t’arrabbiare”, del Monopoli oppure trasformate il vostro appartamento in un percorso ad ostacoli al coperto.
  • Aprite la cucina per i nuovi cuochi: cuocete la pizza o la torta insieme ai vostri figli, o semplicemente date ai giovani la responsabilità di gestire la cucina. 
  • Coinvolgete tutti i membri della famiglia (bambini e adulti) nelle faccende domestiche: pulire la lavastoviglie, appendere la biancheria, passare l'aspirapolvere, portare fuori la spazzatura... questo da un aiuto e un’occupazione a tutti.
  • Tutti a volte ci dovremmo annoiare. Questo dà spazio a idee nuove e alla creatività.

Provate a fare insieme qualcosa sui media

Giocate insieme con vostro figlio o vostra figlia al suo gioco preferito oppure guardate con lui o lei il canale YouTube a cui è iscritto. Lasciatevi spiegare cosa ci trova di così affascinante. Questo è il modo migliore per parlare dei media con il vostro bambino.
Approfittate del tempo che avete a disposizione e scoprite insieme le possibilità creative che i media offrono. Su YouTube troverete numerosi tutorial gratuiti che vi forniranno idee sempre diverse di movimento o di rilassamento (ginnastica, yoga o esercizi fisici...) da fare comodamente anche a casa.


Per tornare indietro
 
Un’iniziativa del Forum Prevenzione e dell'Agenzia per la famiglia in collaborazione con 15 partner.
Home