La crisi attuale e la permanenza a casa è una grande sfida per molte famiglie. Oltre ai vari oneri come il lavoro da casa, la formazione a distanza, le preoccupazioni per il futuro e la scarsa possibilità di movimento, anche l'uso dei media è una questione centrale. 
I genitori si chiedono: "Quanto consumo dei media è giusto e appropriato in questa situazione eccezionale? Va bene se i bambini passano tutto il giorno incollati ai loro dispositivi tra compiti, social media e YouTube?"

Ecco alcune risposte alle domande sull'uso dei media in famiglia ai tempi di crisi.
<a href="http://www.freepik.com">Designed by pch.vector / Freepik</a>

1. Anche le situazioni eccezionali hanno bisogno di regole e struttura

2. L’aumento dell’uso dei media ne intensifica anche il potenziale di rischio

<a href="http://www.freepik.com">Designed by rawpixel.com / Freepik</a>
<a href="http://www.freepik.com">Designed by macrovector / Freepik</a>

3. La costante esposizione mediatica alla crisi rende i bambini insicuri

4. Il gioco in tempi di Corona

<a href="http://www.freepik.com">Designed by pikisuperstar / Freepik</a>
Un’iniziativa del Forum Prevenzione e dell'Agenzia per la famiglia in collaborazione con 15 partner.
Home